Casa del Popolo

La nostra sede è da sempre presso la Casa del Popolo di Moiano.

Nella sua prima edificazione presso Palazzolo di Moiano fu inaugurata nel settembre del 1913 per volere dei fratelli Alfio e Alvaro Marchini, fu la prima “Casa dei Socialisti” in Umbria e fra le prime in Italia. Durante il fascismo venne distrutta a più ondate: il 10 aprile 1921 fu devastata dalle camicie nere, evento che provocò uno scontro a fuoco con un gruppo di operai socialisti e la conseguente vendetta dei fascisti che la bruciarono una settimana dopo e uccisero un operaio. La casa venne poi espropriata dal regime che sostituì le scritte socialiste e la bandiera rossa con aquile imperiali e fasci littori. Eliminati gli ornamenti fascisti nel periodo successivo al 25 luglio 1943, divenne proprietà del PCI che decise di rifondare la casa del popolo presso Via Alessandro Marchi a Moiano. Intitolata a Palmiro Togliatti, fu ricostruita a partire dal 1964, con posa della prima pietra da parte dello stesso Togliatti, ed inaugurata nel giugno del 1965 alla presenza di Luigi Longo. Nell’aprile 1974 l’edificio fu danneggiato gravemente da un attentato perpetrato da estremisti di destra, che vi fecero esplodere una bomba. Dopo anni di abbandono, è stata ristrutturata e nuovamente riaperta nel 1998